...pronti per continuare nel 2018

December 31, 2017

Caspita altri 12 mesi sono alle spalle e quante cose sono accadute. Io i miei ultimi cambiamenti lavorativi li ho maturati nell'estate del 2017 e li ho attuati nel settembre 2017. Diciamo che non dovrei parlare di un anno di cambiamenti nella mia vita ma di una vita di cambiamenti. Oggi mi trovo a guardarmi indietro ma non di 12 mesi ma di almeno una ventina d'anni. 

 

Sono felice.

 

Ho fatto tantissime cose nella mia vita ma cavolo ne devo fare ancora una marea. 

 

Tra le prime cose importanti accadute ci sono il mio percorso universitario con la mia Laurea in Relazioni Pubbliche, aver conosciuto Carlo nel 2005, il mio viaggio di sei mesi in Australia nel gennaio 2006, aver guardato negli occhi Carlo in mezzo al deserto Australiano nel 2006 e cavolo aver capito che si era la persona che mi avrebbe accompagnato nelle mie avventure per un bel po' di tempo. Aver scelto di cambiare il mio 'lavoro' che seguiva il mio percorso universitario e avere iniziato il mio 'LAVORO' guidato dalla mia passione e quindi aver deciso di dedicarmi interamente al mondo del fitness e dell'allenamento. Formazioni su formazioni, persone su persone incontrate.

 

Aver cambiato nel 2010 il mio posto di lavoro e aver intrapreso nel 2012 un nuovo viaggio con una Crew pazzesca (Energym).

 

Aver avuto nel 2013 la mia prima bambina, una strepitosa, dolce, sensibile bambina e con  riccioli da favola e un sorriso pazzesco Giorgia e che mi rende fiera di essere la sua mamma ogni giorno.

 

Aver reso Giorgia una sorella maggiore  nel 2016 con un'altra bambina, energica, matta, e con delle espressioni che ti destabilizzano e che a soli 20 mesi ti mette in discussione...e che ha deciso di nascere proprio nel giorno del mio compleanno.

 

Settembre 2017: eccoci al giro di Boa; scelgo definitivamente  di occuparmi di personal training. Mi dedico alle persone. Voglio e cerco di capire qual'è il loro obiettivo, dove sono e dove vogliono andare. Cerco, anche quando  sentono la stanchezza ed hanno poco tempo, di permettergli di trovare il percorso giusto, non solo di fitness, non solo di alimentazione, di stile di vita. Il mio obiettivo l'ho fissato a due anni. Vorrei in questi 24 mesi fare passi importanti che mi permettano d'essere più acuta, sensibile, e di capire esattamente come possono usare i miei mezzi per far emergere le risorse delle persone che mi chiedono una mano, non aiuto, una mano. Spesso hai solo bisogno di una mano per attraversare la strada, per salire su un gradino, per iniziare un viaggio...Io vorrei far iniziare dei viaggi giusti a molte persone e permettergli di camminare da soli nel tempo. Vorrei non creare una dipendenza da me ma un indipendenza totale con una guida che ogni tanto sistema la rotta.

 

Tutto è possibile. E' faticoso, anzi spesso è molto faticoso, ma tutto è possibile. 

 

Il viaggio può essere pieno d'insidie, di problemi da risolvere, di situazioni da aggiustare...ma tutti questi piccoli ostacoli ci fanno crescere, gustare il viaggio,  ci portano alla meta con più gusto.

 

Cosa vi auguro per questo 2018? Di essere coraggiosi, con tanta paura, di avere coraggio, coraggio di abbracciare i propri sogni. Coraggio di dire un 'vaffanculo' (scusate la volgarità ma rende solo così) a chi vi mette i bastoni tra le ruote fisicamente o anche solo mentalmente. Di emozionarvi, per una bella parola che vi dicono, per un tramonto, per un piccolo successo, per un bel film...per tutto ciò' che vi smuove l'anima, vi fa girare la testa o vi fa sentire le farfalle nella pancia. 

 

Io in questo 2017 ho conosciuto delle persone che mi hanno cambiato, e questo accade ogni anno. Penso che le persone siano una delle meraviglie della natura. Io sono una curiosa e le persone con le loro storie mi mettono ancora più curiosità. Con alcune di loro ho passato tanto tempo per il lavoro, le ho conosciute e mi ci sono ritrovata...e tante volte riflessa. Alcune di loro hanno stimolato il mio modo di lavorare e altre hanno fatto fare dei click alla mia testa e mi hanno rienergizzato.

 

Questo 2017 è stato faticoso, due bambine, un nuovo lavoro, tante formazioni...ma cavolo quanto è stato ricco. Ricco di cose belle ma ci sono state anche cose brutte. Qualcuno è arrivato e purtroppo qualcuno ci ha salutato. Ho affrontato la felicità e purtroppo anche il dolore. Ma nel mio viaggio non sono sola.

 

Io e mia sorella da quando ci conosciamo (37 anni) abbiamo un mantra: ' Tutto passa'. Ed io aggiungo che si, tutto passa, ma ogni cosa che passa lascia un segno indelebile. Magari si sbiadisce il ricordo ma non il solco che lascia nella nostra esperienza. 

 

Quindi...grazie per questo viaggio 2017..ma anche 2016, 2015...etc etc. Godetevi il viaggio, ma non andate troppo veloci, datevi il tempo di elaborare una singolo momento. 

 

Buon 2018...e che sia ricco quanto questo 2017.

 

Simona

 

Ps Un grazie alla mia super famiglia...perchè solo con un gran team si arriva lontano.

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Due chiacchiere, un brindisi e una ricettina

December 23, 2018

1/10
Please reload

Post recenti

March 27, 2019

November 22, 2018

September 22, 2018

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag