Due chiacchiere, un brindisi e una ricettina

Ragazzi Buon Natale...Simo sparita da qualche settimana ma giuro che ho lavorato duramente in queste settimane e scritto qualche articolo  ma che non ho ancora pubblicato in questo blog. 

 

Ma a natale non posso non  lasciarvi i miei auguri.

Non posso non salutarvi e augurarvi che tutti i desideri della vostra wish list si realizzino. Cosa? Non avete fatto una wish list per l'anno nuovo?

Ok chiamiamola in modo differente: programmazione del nuovo anno.

Sono certa che ognuno di noi abbia un desiderio o forse qualcuno in più...allora invece di aspettare il destino, il fato, la botta di fortuna che ne dite di programmare tutto ad Doc per ottenere ciò' che desiderate?

Questa mattina, mentre mi allenavo in palestra (la domenica mattina riesco sempre a dedicarmi un paio d'ore di palestra grazie al super Papà che si occupa delle cucciole) parlavo con una cliente di 24 anni che mi ha posto una domanda: " Ma tu sei felice? Come hai fatto a trovare cio' che ti rende felice?" . Mi ha spiazzato a primo impatto ( è arrivata a questa domanda dopo un po' di chiacchiere tra un peso qua e là) ma poi ho riflettuto velocemente su cio' che è la mia vita famigliare, lavorativa, di relazione...e la mia risposta è stata: " si sono felice ma questa felicità l'ho ricercata e la ricerco ogni giorno, nessuno mi assicura che resti sempre lì e che non possa essere scalfita e quindi ogni giorno devo 'allenarla'". 

Impossibile essere felici se non ci si mette nella condizione di volerlo essere. La vita ci mette spesso davanti a delle scelte, oppure delle difficoltà per cui non possiamo fare molto che accettarle ma il passo successivo deve essere la volontà di  cambiarle. Spesso ci troviamo a guardare nel "giardino del vicino" e tutto ci sembra rose e fiore ma ahimè non sempre è cosi. I social oggi ne sono l'esempio più lampante...si mostra tutto cio' che luccica e che è bello non di certo i momenti no della nostra giornata.

Quindi se ci si trova davanti ad un periodo no, assolutamente accettabile una prima destabilizzazione, vacilliamo un po' ma dopo qualche ora di 'tristezza' o di autocommiserazione è necessario AGIRE.

Mettere la mente nella condizione giusta per REAGIRE.

Mettere il corpo nella condiziona giusta per PASSARE ALL'ATTACCO.

Ecco cio' che vi auguro questo Natale è di trovare la condizione MENTALE migliore possibile affinché ogni vostra azione possa prendere la strada giusta per la realizzazione di ogni vostro desiderio...perchè siete solo voi il VOSTRO GENIO DELLA LAMPADA

Oggi scriverei per ore...ma so che voi non sareste contenti ahaha, quindi vi auguro uno splendido Natale con uno splendido programma per il nuovo anno che vi renderà vivi ogni giorno e farà in modo che viviate questa vita al 110%, non perdete nemmeno un attimo: agite. La vita scorre veloce e, come dicevo questa mattina  a questa ragazza che mi ha fatto riflettere, ne abbiamo solo una e non possiamo permetterci di lasciarla scorrere via senza aver gustato ogni attimo.

Vi lascio anche una ricettina super carina di Cinzia, che potrebbe essere in un ottima idea per queste cene natalizie, che per l'occasione vi lascia anche i suoi di auguri.

a presto 

Simona e Cinzia

CREMA DI CECI E GAMBERI

Ingredienti per 4 persone

  • 250g di ceci già cotti (io preferisco quelli in vaso di vetro)

  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva

  • 1 spicchio di aglio facoltativo

  • 2 cucchiai di succo di limone

  • peperoncino in polvere

  • sale qb

  • Per i gamberi:

  • 4 gamberoni

  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

  • steli di erba cipollina facoltativa

 

Preparazione:

Pulire le code di gambero, togliendo il loro guscio  (se volete lasciate solo la coda), lavatele e asciugatele con carta d a cucina e fatele saltare in padella con pochissimo olio di oliva per qualche minuto (due al massimo tre). Salate appena e spegnete.

Scolate i ceci dalla loro acqua, ma non buttatela.

Riunite tutti gli ingredienti in un mixer e frullare fino ad ottenere una consistenza omogenea, se dovesse essere troppo densa, invece di aggiungere olio utilizzate un po’ di acqua di conservazione dei ceci, diluirà la crema al punto giusto senza aggiungere troppi grassi.

Mettete ora la crema nelle ciotole, adagiatevi sopra le code di gamberi e guarnite con l’erba cipollina .

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Due chiacchiere, un brindisi e una ricettina

December 23, 2018

1/10
Please reload

Post recenti

March 27, 2019

November 22, 2018

September 22, 2018

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag